Su questo sito utlizziamo cookie tecnici e, previo il tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per migliorare la tua esperienza di utilizzo del sito. Per accettare premi OK . Consulta la nostra policy sulla privacy OK
L'ACCOGLIENZA DI QUALITÀ IN LIGURIA

Scopri la Liguria

Hotel a Savona


Nel cuore della Riviera di Ponente, Savona, è un capoluogo dalla ricca storia e una importante stazione marittima.

La nuova struttura in acciaio e cristallo del Palacrociere, le vetrate della torre Orsero, i recenti restauri dell'antica darsena e i locali alla moda danno alla città una nuova eleganza. Savona unisce le comodità di una città, ricca di infrastrutture e servizi, con la piacevolezza di una località turistica sul mare. Da anni infatti, consegue il prestigioso riconoscimento internazionale della Bandiera Blu d´Europa per le spiagge delle Fornaci e della Natarella e per l´approdo turistico della Vecchia Darsena. Il clima, mite sia in inverno che in estate, rende gradevole il turismo tutto l'anno. La città è rinomata per il Chinotto, eletto Presidio Slow food, un piccolo agrume rotondo di colore verde brillante che può essere gustato sotto sciroppo o candito. I ceci sono l'ingrediente primario di due piatti tipici savonesi. Con la farina di ceci si preparano infatti la panissa e la farinata (“fainâ), quest'ultima presenta anche la variante con farina di grano (farina bianca).

Savona è una città ricca di arte e di storia, iniziata già con l'età del bronzo sul colle del Priamàr con l'insediamento dei liguri Sabazi che per secoli sfruttarono la posizione dominante sulla costa con un porto che la rese una delle città più floride e competitive in campo commerciale. L'epoca medioevale vide i mercanti savonesi attivi in tutto il bacino del Mediterraneo, causando l'inizio delle rivalità con la vicina Genova. Il massimo splendore della città venne raggiunto grazie al pontificato dei savonesi Sisto IV e Giulio II ( Francesco e Giuliano della Rovere) che la resero polo d'attrazione per intellettuali e artisti. Questo connubio tra arte ed economia s'interruppe nel 1528, quando la Repubblica di Genova da dominatrice ne interrò il porto ed eresse la maestosa fortezza del Priamàr proprio dove sorgevano gli edifici sacri. Oggi in via di completa ristrutturazione, è sede del Museo Civico Archeologico e del Museo d'arte "Sandro Pertini”. Simbolo della città è la Torre Leon Pancaldo, detta Torretta, che si erge di fronte al porto. Ha base quadrata ed è l'unica e l'ultima superstite delle civiche mura trecentesche, conserva ancora in una nicchia la statua della Madonna della Misericordia, patrona della città, l'opera di Filippo Parodi (1662). Proseguendo si trovano le torri Corsi e Guarnieri del XII secolo, e la Torre civica del Brandale che conserva al suo interno la “Campanassa", antica campana comunale che veniva suonata per chiamare a raccolta il popolo. La torre, mozzata dai genovesi nel XVI secolo con tutte le altre della città, fu riportata nel 1932 alla sua altezza originale di 49,60 metri grazie ad imponenti lavori di restauro. Sulla facciata della torre si possono osservare gli stemmi delle varie signorie che dominarono la città e le piastrelle maiolicate raffiguranti la Madonna della Misericordia. Da qui iniziava l'antica via Fassalvaria, oggi via Pia, percorso che si snoda tra pregevoli dimore e in cui si apre il porticato con Palazzo Gavotti, il cui atrio si affaccia su piazza Chabrol. In questo prestigioso palazzo ha sede la Pinacoteca Civica, con una delle raccolte d'arte più importanti della Liguria, testimonianza della produzione artistica a Savona dal XIV al XX secolo. Il museo ospita nelle sue sale anche la Fondazione Museo di Arte Contemporanea Milena Milani in memoria di Carlo Cardazzo. Il vicino Palazzo del Monte di Pietà ospiterà il nuovo polo della ceramica di tutto il territorio savonese, con la creazione un unico articolato percorso di visita al complesso delle opere che partirà proprio dalla Pinacoteca Civica. Importante esempio di dimora signorile è Ferrero-Grassi-Lamba Doria, l'attuale sede della Camera di Commercio, frutto di una radicale ristrutturazione di precedenti edifici medievali. Nei pressi di via Pia si trova il Palazzo della Rovere, già sede del tribunale e impreziosito all'interno da numerosi affreschi.

Un lato di questo antico palazzo si affaccia sulla piazza del Duomo, dove si trova il Complesso Monumentale della Cattedrale che comprende il Duomo, il Chiostro, la Cappella Sistina e gli appartamenti di Pio VII. La cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta eretta tra il 1589 e il 1605, conserva al suo interno il pregevole coro ligneo rinascimentale. La Cappella Sistina fu commissionata nel 1481 da papa Sisto IV, come l'omonima cappella di Roma affrescata da Michelangelo. Accoglie il mausoleo funebre dei genitori del papa e conserva tracce degli affreschi originali. Il vicino corso Italia è un piacevole viale alberato apprezzato per lo shopping. Da qui si raggiunge piazza Diaz chiusa dall'imponente Teatro Chiabrera, dedicato al massimo poeta. Rappresenta la centralità dell'offerta culturale di Savona, offrendo ogni anno una stagione teatrale ricca di novità.

Importante asse della città è via Paleocapa, con portici e palazzi signorili ornata da decorazioni liberty tra cui spicca Palazzo Delle Piane. Lungo il percorso che porta al santuario di Nostra Signora di Misericordiae, patrona della città, risalendo la valle del Letimbro, si incontrano nove cappelle votive. Il santuario venne edificato per celebrare l'apparizione della Vergine al Beato Botta, che avvenne il 18 marzo 1536. Da visitare è il rinnovato museo adiacente alla chiesa. Il più importante evento religioso di Savona è la processione del Venerdì Santo che si svolge ogni due anni lungo le strade della città. Vengono portate a spalle le “casse” gruppi liguri rappresentanti scene della vita di Cristo, accompagnate dal suono di canti sacri e melodie liturgiche.

Cerca e prenota un Hotel a Savona

      | 1 2 3 |     Page 1 of 3
Reception
Posso aiutarti?